Al Sig Sindaco di Tricase

I sottoscritti cittadini di Tricase portano alla Vs attenzione una situazione che sta producendo effetti poco consoni ad una città come Tricase. 

Si tratta di via Leone XIII, solcata da alcuni anni da uno spartitraffico su cui nasce una siepe che almeno una volta l’anno necessita di manodopera per consentire una circolazione non viziata dalla presenza delle piante che non consentono di vedere il traffico in arrivo. Ma sin qui è poco.

I problemi sorgono, e non sono pochi, quando arriva un’autombulanza da Montesano, Lucugnano e dal Capo di Leuca. Spesso, dal parcheggio esistente su ambo i lati verso o dall’ospedale, all’arrivo dell’autombulanza, qualche automobilista si muove proprio mentre il mezzo sanitario sta transitando.

Se si tratta di un esperto, magari giovane, si fa presto a rientrare nell’area parcheggio ma se si tratta di persona poco esperta o avanti negli anni si verifica una situazione che ha necessità dell’intervento degli astanti, spesso dei negozianti, tra le urla degli autisti del mezzo sanitario che invocano aiuto per evitare di “perdere la persona che ha necessità impellente d’arrivare in ospedale.

Si ricorda che un paio d’anni or sono, proprio per la presenza di detto spartitraffico, vi è stato, all’altezza dell’agenzia di viaggi “La Vallonea”, un brutto incidente con decesso della persona investita.

 

 

Via Leone XIII

I sottoscritti cittadini di Tricase, abitanti, commercianti, lavoratori in via Leone XIII, che peraltro da anni lamentano la situazione inascoltati, chiedono alla S.V. di intervenire con cortese sollecitudine,  per evitare disagi e pericoli e si permettono di suggerire, in sostituzione dell’attuale spartitraffico un sistema più facilmente valicabile, ovvero l’installazione di un cordone  in ottone o altro materiale su quella linea ove ora è allocato detto  spartitraffico, al fine di consentire alle autombulanze di invadere l’altra corsia ed avviarsi alla volta dell’ospedale o del luogo ove è atteso l’intervento.

Certi della Vs. attenzione indichiamo poi l’incrocio della stessa strada Leone XIII con quella che viene da Montesano e procede verso la stazione ferroviaria.

Da anni si lamentano sia incidenti che ostacoli che si frappongono in alcune ore del giorno. Ora, avendo istituito il divieto di transito sulla via Pio X  in uscita verso via Umberto I, la situazione è diventata caotica.  

Esiste quel triangolo di terreno che potrebbe diventare un rondò.

La buona volontà che sin qui avete dimostrata potrebbe prendere in considerazione anche questo problema su una strada che da tutti è considerata la presentazione della città?

Distintamente salutano 

Seguono 30 firme dei commercianti