E’ di Maurizio Di Gesù la leadership dell’Over 55 del Campionato rallystico 7^ Zona. Il salentino, in coppia con Mirko di Vincenzo, ha raggiunto il massimo livello di punteggio, dopo aver disputato cinque gare del calendario.

Con la vittoria finale del Rally di Pico-Cassino, ha fatto si, di valicare il punteggio sul loro diretto contendente, il forte driver Laganà, non presente alla manifestazione romana. Per l’equipaggio Di Gesù – Di Vincenzo è stata una stagione sorprendente, accumulando esperienza sulle prove speciali, raggiungendo con sacrificio i migliori piazzamenti, quattro “quinti posti” ed un “quarto posto”. Energico il feeling che si è creato tra pilota e navigatore, spiega Di Gesù – con Mirko mi sono trovato benissimo dal primo momento, un ragazzo con delle doti umane più che uniche, e una grande professionale in campo gara. Per questo, vorrei ringraziarlo tantissimo, per il suo instancabile impegno, inoltre, vorrei anche ringraziare Cristian Quarta, in quanto con lui ho fatto la prima gara di campionato. E’ stato tutto perfetto, ad iniziare dalla Scuderia Salentomotori, dal Presidente Antonio Forte, e al fantastico Team Colombi di Bergamo, che come al solito mi ha permesso di svolgere tutte le gare con una macchina davvero al top.

Ora, per l’equipaggio Di Gesù – Di Vincenzo, non resta che disputare l’ultima gara del Campionato, sicuramente la più entusiasmante, il 41°Rally Città di Modena, in programma per il 30 e 31 ottobre. Nella presente manifestazione, organizzata dall’Automobile Club Modena, si sfideranno tutti i vincitori delle Coppe di Zona, nove in totale. Altro appuntamento importante in casa Salentomotori, la partecipazione dell’energico driver casaranese Tommaso Memmi e Salvatore Tridici, al prossimo RallyLegend. Saranno 150 i sfidanti in terra sammarinese, con nomi di calabro mondiale.

Il rally, all’interno di Rallylegend 2021, prenderà il via venerdì 8 ottobre, con una prova speciale inedita, più lunga delle consuete, da replicare due volte. Si continua sabato 9 ottobre con un loop di tre prove speciali da ripetere due volte, con la conclusione domenica 10 ottobre, tutta all’interno della prova show. Come tradizione, al via le vetture delle categorie Historic, Myth e le World Rally Car. All’interno di quest’ultimo gruppo, potranno gareggiare, in via sperimentale, un ristretto numero di vetture R5, per venire incontro alle richieste, in questo senso, di tanti piloti. Una ulteriore e stimolante sfida tra generazioni di “supercar” da rally.

Il presidente Antonio Forte – afferma – che Tommaso Memmi e Salvatore Tridici sapranno dare spettacolo con la loro Peugeot 207 Super2000 e senz'altro, visto le loro doti combattive, torneranno a casa con un buon piazzamento di classifica